Piastre a doppia compressione

Il sistema di piastre a doppia compressione consente la massima compressione chirurgica attraverso i siti di fusione. La compressione iniziale si ottiene utilizzando i principi dei fori di compressione standard, mentre la compressione secondaria aggiuntiva si ottiene distraendo i “bracci” del ponte della struttura della placca. Questo doppio meccanismo di compressione fornisce il massimo potenziale di compressione fornendo al chirurgo un feedback visivo e tattile diretto.

Lo spessore e la geometria esclusivi del ponte del sistema di placcatura creano un profilo a basso profilo con una migliore rigidità alla fatica. *La flessibilità offerta dai fori di compressione sia bloccabili che non bloccabili e le configurazioni geometriche multiple della piastra ottimizzano le opzioni per il fissaggio massimizzando i vantaggi del foro di compressione non bloccante meccanismo.

La semplicità del sistema di fissaggio, la facilità d’uso e le configurazioni multiple di placche consentono di utilizzare queste placche per siti di artrodesi talonavicolare, calcaneocuboideo, tarso-metatarsale trasversale, dell’avampiede e del retropiede.

Il meccanismo di doppia compressione aumenta il potenziale di opposizione osso-osso, che è un fattore critico nella stabilità complessiva del costrutto.

*Arthrex, Inc. Dati in archivio (APT 2228). Napoli, Florida; 2018.

Per maggiori informazioni clicca qui.
Piastre a doppia compressione è un prodotto

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.